Laureato in «Lettere», ha conseguito il Diploma di specializzazione in «Tutela e valorizzazione dei beni storici e artistici» e il Dottorato di Ricerca in «E-Learning». Opera presso il Centro Ricerche ENEA di Bologna, dove si occupa di modellazione tridimensionale (3D Scanning e foto-modellazione).

Ha conseguito la Laurea Magistrale in «Pianificazione e progettazione della città e del territorio» presso l’Università degli Studi di Firenze dove dal 2014 è Dottorando di Ricerca con indirizzo in «Progettazione urbanistica e territoriale» presso il Dipartimento di Architettura. Il suo programma di ricerca concerne il consumo di suolo e la dispersione urbana, ponendo particolare attenzione sui paradossi (s)regolativi dello sviluppo insediativo italiano.

Ricercatrice ENEA dell’Unità Tecnica per le tecnologie ICT – High Performance Computing. Focus della sua attività di ricerca è l’accesso multilingue al patrimonio culturale documentale e, nell’ambito della Piattaforma ENEA ICT per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale, la sua attività di ricerca e sviluppo è volta all’applicazione di nuove tecnologie digitali agli studi umanistici (integrazione di E-Tools per le E-Humanities in ENEA GRID).

Medico specialista in «Psichiatria», in «Psicoterapia» e, inoltre, in «Medicina legale», è Professore Ordinario di «Storia della medicina» presso il Dipartimento di Biotecnologie e Scienze della Vita DBSV dell’Università degli Studi dell’Insubria, Polo di Varese, ed è presidente della Società Italiana di Storia della Medicina (SISM).

Laureato in «Storia della Letteratura moderna e contemporanea» presso l’Università degli Studi di Milano, è docente di «Letteratura italiana contemporanea» presso la SSML Umanitaria-CIELS. Inoltre svolge attività di docenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano con i seminari: “Le origini culturali dell’eugenetica”, “Le origini culturali del darwinismo sociale”; e attività di docenza presso il Corso di Dottorato in «Storia e Letteratura dell’Età moderna e contemporanea» (seminario: “Tradizione umanistica e razionalità scientifica: 1859-1959, il secolo delle due culture”).

Architetto, negli agli anni Ottanta ha collaborato con Gianfranco Caniggia a Firenze, Napoli, Roma e Genova, occupandosi dei problemi legati alla progettazione in contesti storici e al recupero urbano, attraverso l’analisi e lo studio della tipologia edilizia. Ha realizzato diversi progetti per edilizia residenziale e specialistica e per spazi pubblici, soprattutto in Liguria.

Ricercatore Senior presso ENEA UTICT, svolge da numerosi anni attività che coniugano le applicazioni avanzate dell’informatica ai beni culturali. È responsabile del gruppo di lavoro “Intelligenza artificiale nei beni culturali” all’interno dell’AI*IA – Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale.

Laureato in «Ingegneria meccanica», ha conseguito il Dottorato di Ricerca in «Meccanica teorica e applicata» presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. È Ricercatore Senior presso il Centro Italiano Ricerche Aerospaziali (CIRA), Laboratorio di Sistemi Meteo e Strumentazione, e presso il Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), Divisione REMHI. Le sue principali aree di competenza includono lo studio dei modelli climatologici regionali e l’impatto dei cambiamenti climatici sugli eventi estremi (frane e alluvioni). È membro della CLM Community per lo sviluppo del modello climatico regionale COSMO-CLM, e all’interno di CMCC è coinvolto inoltre nelle attività di vari progetti di ricerca internazionali.

Laureata in «Lettere», ha conseguito il Master in «Economia della cultura» e ha approfondito la conoscenza dei sistemi informatici per la catalogazione digitalizzata. Si è specializzata sulla comunicazione on-line e sulla redazione di contenuti culturali e scientifici divulgativi per Portali Web finalizzati alla diffusione delle tecnologie ENEA applicate ai beni culturali.

È Professore Ordinario e titolare della Cattedra di «Fisica tecnica ambientale» e di «Impianti tecnici edili» presso l’Università degli Studi di Messina, Dipartimento di Ingegneria. È responsabile scientifico del gruppo di lavoro dell’Università degli Studi di Messina, nell’ambito della convenzione tra l’Assessorato Industria della Regione Sicilia e le università siciliane, che ha per oggetto lo studio per la formulazione del “Piano energetico siciliano”. Le principali linee della sua ricerca scientifica riguardano in particolare: i problemi di integrazione edificio/impianto finalizzati al comfort termico dell’uomo all’interno dell’ambiente costruito, e la qualità dell’aria (Indoor Air Quality); la trasmissione del calore e gli scambi radiativi; l’inquinamento acustico ambientale; le tecnologie per lo sviluppo energetico ecosostenibile.

Ha conseguito la Laurea in «Ingegneria» presso l’Università degli Studi di Messina, e ha acquisito il titolo di Dottore di Ricerca presso il Dipartimento di Chimica Industriale e Ingegneria dei Materiali del medesimo ateneo. Libero professionista, è iscritto all’Albo dei Consulenti Tecnici del Tribunale di Palermo per la categoria: “Ingegneri con specializzazione in Civile e Ambientale”.

Generale dell’Arma dei Carabinieri, si è laureato con Lode in «Architettura» presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Ha svolto prevalentemente compiti tecnici e in particolare relativi al consolidamento delle strutture edilizie, al restauro e alla rifunzionalizzazione, alla sicurezza (security e safety), all’efficientamento energetico e alle politiche energetiche. È membro del Comitato tecnico-scientifico nazionale dell’Osservatorio Nazionale sull’Amianto ONA, e inoltre è coordinatore e direttore responsabile del Dipartimento ONA per le bonifiche e lo sviluppo territoriale.

{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}