Ha conseguito la Laurea Magistrale in «Archeologia, beni architettonici e del paesaggio» presso l’Università degli Studi di Parma, e si è specializzata presso la Scuola di specializzazione in «Beni architettonici e del paesaggio, analisi, valutazione, gestione dei beni culturali» del Politecnico di Torino. Ha frequentato il Master di I livello in «Cultural Economy» presso l’International Training Centre of the ILO di Torino, UNESCO World Heritage Centre, Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino; e il corso di Management of European Project presso la Venice International University. È Ricercatore presso l’Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali per l’Innovazione SiTI di Torino dove si occupa di progetti inerenti la tutela, la gestione e il monitoraggio del patrimonio culturale, con attenzione particolare ai siti iscritti alla Lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Laureato in «Fisica», opera nell’ambito del Progetto ENEA per il patrimonio culturale ed è uno dei referenti per l’ENEA del Protocollo tra ENEA, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo MiBACT e CNR in tema di ricerca, studi, formazione e trasferimento tecnologico nel settore dei beni culturali. In qualità di referente per l’ENEA, ha svolto attività di progettazione di corsi di formazione Blended-Learning e di diffusione di strumenti di sistemi di catalogazione nell’ambito delle attività dei protocolli d’intesa rispettivamente tra ENEA, MiBACT e Conferenza Nazionale dei Rettori delle Università Italiane; e tra ENEA, MiBACT e Associazione Nazionale per i Musei Scientifici.

Laureato in «Scienze Geologiche» presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, è Primo Ricercatore dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Sezione di Napoli – Osservatorio Vesuviano, e attualmente responsabile del Museo storico del ROV Reale Osservatorio Vesuviano. I suoi interessi scientifici sono rivolti alla vulcanologia fisica, alla sedimentologia, geomorfologia e geoarcheologia. I suoi studi sono finalizzati alla comprensione dei meccanismi eruttivi e deposizionali per la valutazione della pericolosità vulcanica e dell’impatto delle eruzioni sugli insediamenti umani.

Laureato presso l'Alma Mater Studiorum Università di Bologna, ha conseguito il Dottorato in «Semiotica» e il Post-Dottorato in «Filosofia e semiotica» nel medesimo Ateneo, e il Diplôme d’Études Approfondies DEA in «Études et cinématographiques Audiovisuelles» all'Università Paris III Sorbonne di Parigi. È Ricercatore presso il Dipartimento di Comunicazione ed Economia, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, sede di Reggio Emilia, dove è docente di «Linguaggi intermediali», Corso di Laurea Magistrale in Pubblicità, Comunicazione digitale e Creatività d’impresa.

Ha conseguito la Laurea Magistrale in «Pianificazione territoriale, urbanistica e paesaggistico-ambientale» presso il Politecnico di Torino. Ha maturato esperienza nel settore della pianificazione del territorio, nell’utilizzo di programmi specializzati per la gestione, l’analisi e la visualizzazione di dati informativi territoriali. È Ricercatore presso l’Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali per l’Innovazione SiTI di Torino, e la sua attività di ricerca riguarda tematiche legate al consumo di suolo, alla qualità della mobilità, allo studio dell’ambiente urbano e ai suoi impatti sulla salute.

Laureato in «Ingegneria civile – Edile» presso l’Università degli Studi di Padova, si occupa della progettazione di strutture in calcestruzzo, acciaio e legno lamellare. Coordina e dirige importanti progetti e cantieri in Italia e all’estero, e si occupa di sostenibilità urbana ed edilizia oltre che di nuove tecnologie per il contenimento energetico. È fondatore di F&M Ingegneria S.p.A., di cui è CEO – Chief Executive Officer.

Ingegnere, è stato presidente dell’«Istituto Sviluppo Sostenibile Italia» (ISSI) e ha svolto attività di ricerca con Università, Fondazioni (Bordoni e Metes) ed ENEA, dove ha ricoperto la carica di direttore della Divisione “Metodi di progettazione”, e di responsabile del progetto “Sviluppo sostenibile”. È presidente del Comitato Tecnico Scientifico della «Fondazione per lo sviluppo sostenibile» (costituita nel 2008, a Roma) che ha collaborato con il Comitato Europeo di Standardizzazione (CEN) e l’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA), e che inoltre supporta la diffusione del programma Global Compact delle Nazioni Unite; è Organizational Stakeholder della Global Reporting Initiative, ed è membro dell’International Solid Waste Association (ISWA).

Laureato in «Ingegneria civile – Idraulica», con specializzazione in «Idraulica sperimentale», fino al 2009 è stato dirigente responsabile del Servizio Laguna di Venezia per l'Agenzia per la Protezione dell’Ambiente e per i servizi Tecnici APAT – ISPRA Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale. Tra le sue competenze si segnala in particolare la gestione della Rete mareografica della Laguna di Venezia e dell’arco costiero nord adriatico, per la rilevazione in tempo reale di dati meteo-marini finalizzati all’attività previsionale dei fenomeni mareali e allo scambio di informazioni con i Centri funzionali regionali di protezione civile per i servizi di allertamento in caso di eventi eccezionali.

Laureato in «Architettura» con 110/110 presso l’Istituto Universitario di Architettura IUAV di Venezia, dopo aver maturato una competenza ultratrentennale come progettista e come dirigente in uffici tecnici di programmazione e pianificazione territoriale di Enti pubblici, è stato anche docente di ruolo in «Discipline geometriche, Architettura, Design di arredamento e Scenotecnica» e inoltre docente di ruolo in «Disegno e Storia dell’arte» negli istituti scolastici statali per l’istruzione superiore. È autore della prima opera decostruttivista italiana: il Monumento Nazionale ai Caduti per la Bonifica dei Campi Minati che, auspice il Presidente della Repubblica Sandro Pertini, è stato inaugurato nel 1984; e per il quale gli è stata conferita la Medaglia doro-vermeil dalla Presidenza dell’Associazione Nazionale Genieri e Trasmettitori dItalia. Architetto urbanista territorialista, nello stesso periodo ha iniziato a collaborare con la Cattedra di «Analisi dei Sistemi urbani e territoriali» della Facoltà di Architettura di Firenze, dove ha svolto attività di ricerca scientifica e di didattica integrativa. Dal 1985 è ammesso nell’Albo degli "Esperti in Materia di Pianificazione territoriale" a seguito di nomina formale della Direzione generale del Coordinamento territoriale del Ministero dei Lavori Pubblici. Inoltre è inserito nella Liste des Urbanistes Européens, Societé Française des Urbanistes (SFU) ed è Membro Effettivo dell’Istituto Nazionale di Urbanistica (INU). Già iscritto all’Ordine Nazionale dei Giornalisti, ha condiretto il periodico HydroGeo. Tecnica, cultura e scienza del territorio (ISSN: 1971-5447) e il periodico Ambiente Territorio. Cultura dell’ambiente e scienza del territorio (ISSN: 1971-5445). È stato direttore responsabile del periodico L’Ambiente antropico: territori, città, architetture (ISSN: 2282-832X), e direttore editoriale del periodico Sezione aurea: cultura, arte, ricerca (ISSN: 2284-3841). Ha pubblicato oltre ottanta titoli, tra saggi, articoli, curatele e opere monografiche di divulgazione scientifica.

Architetto, ha studiato a Vienna e Graz. Con formazione post-laurea in architettura, pianificazione e scienze politiche, è stato direttore vicario del Vienna Housing Fund, e dal 2001 dirige il Vienna Housing Research and International Relations of the City of Vienna; è delegato del Comitato United Nations Economic Commission for Europe UNECE, per quanto riguarda Housing e Land Management; ha coordinato diversi progetti europei di riqualificazione urbana e presiede il gruppo di lavoro Eurocities relativo all’Housing.

Laureato in «Ingegneria civile – Idraulica» (con indirizzo sanitario-ambientale) presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in «Dinamica interna dei sistemi vulcanici e rischi idrogeologico-ambientali» nel medesimo Ateneo; collabora con l’Osservatorio Meteorologico Federiciano nelle attività di ricerca scientifica e di gestione della strumentazione meteorologica in dotazione allo stesso, e inoltre svolge attività professionale come consulente tecnico del Tribunale di Napoli.

Architetto, si è laureato con Lode presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, dove ha conseguito il Dottorato di Ricerca in «Composizione architettonica»; è stato Fitz Gibbon Chair Visiting Professor in Architecture presso la Carnegie Mellon University di Pittsburgh, responsabile del «Second Year Design Studio, Masonry and Wood Construction». Professore Ordinario di «Progettazione architettonica e urbana» presso l’Università degli Studi di Roma Tre, Dipartimento di Architettura, è coordinatore responsabile della parte architettonica del progetto interateneo «RhOME for denCity» che ha trionfato in Francia a la Cité du Soleil di Versailles nella competizione internazionale Solar Decathlon Europe 2014.

{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}