La rivista L’Ambiente antropico: territori, città, architetture afferma la centralità della ricerca e dell’informazione scientifica per il progresso della società e per creare una cultura diffusa del sapere. La trasversalità delle competenze costituisce l’imprescindibile impianto metodologico di questo innovativo strumento di riflessione che esperimenta la propria impostazione articolata in una mappa concettuale priva di dogmatismi, concepita come luogo di dibattito culturale polifonico, con il rigore scientifico e l’autorevolezza dei contributi dedicati ai temi della pianificazione urbanistica e della progettazione architettonica, delle scienze della terra e delle scienze del territorio. 

 

Fondata nel 2013, in un momento storico in cui dalla politica governativa si reclamava maggiore attenzione, come purtroppo ancora si reclama, per le ponderose problematiche territoriali e ambientali della nostra nazione (soprattutto per finalmente uscire dalle perenni logiche emergenziali), mentre dalle rilevanti potenzialità dei settori tecnologici si pretendeva una riflessione progettuale autolimitante intesa anche alla salvaguardia dell’habitat e delle risorse energetiche, alla riduzione dei consumi e dei troppi illeciti ambientali perpetrati, la rivista L’Ambiente antropico: territori, città, architetture con spirito di servizio ha intrapreso le proprie pubblicazioni perseguendo l’obiettivo di restituire in modo approfondito e in una prospettiva scientifico-divulgativa le conoscenze e le questioni emergenti nei domini culturali e professionali già sopra citati.

 

I contributi pubblicati si segnalano sia per la rilevanza delle tesi scientifiche esposte e sia per l’efficacia nel trasmettere nuove conoscenze indispensabili alla gestione del territorio, elevando la consapevolezza culturale di tecnici, amministratori e politici impegnati nell’assolvere tale funzione. Le pagine della rivista L’Ambiente antropico: territori, città, architetture non ospitano soltanto una serie selezionata di articoli – su invito – particolarmente cospicua per i contenuti e per gli apparati (critici, bibliografici, emerografici, iconografici), ma propongono anche – in esclusiva – Atti di congressi INGV, lezioni accademiche riferite agli ambiti disciplinari indicati, saggi, relazioni elaborate per giornate di studio e seminari, sintesi di ricerche scientifiche, recensioni di libri sviluppate in versione estesa, progetti di casi esemplari ecc. 

 

Dunque gli articoli possono avere carattere di riflessione teorica o di resoconto critico vertente su originali esperienze di ricerca scientifica, così come sono presenti anche le narrazioni descrittive riferite a progetti, a realizzazioni significative e a peculiari dettagli esecutivi. Tutti gli scritti sono sempre corredati da immagini a colori (fornite dagli Autori e, in non rari casi, ancora del tutto inedite), da informazioni supplementari costituite da un abstract in Lingua inglese e, inoltre, da un breve profilo biografico per ogni Autore. Conseguite le finalità prefissate, la rivista ha ultimato il proprio complesso periplo dove sono stati presentati anche i più interessanti aspetti riferiti alla progettazione di eccellenza coniugati agli approfondimenti e alle interpretazioni redatte da accademici, da scienziati, da progettisti, da tecnici e da autorevoli esperti. Con il fascicolo n. 9/2016 il nostro periodico completa e conclude il proprio ciclo di pubblicazioni.

 

Le trattazioni svolte concernono le seguenti aree tematiche: analisi dei sistemi urbani / applicazioni digitali multimediali avanzate per i beni culturali / architetture specialistiche / attività estrattive e paesaggio / bonifica dall’amianto / cartografia e rappresentazione del territorio / climatologia / comunicazione e greenwashing / consumo del suolo / criticità e tutela del mare / culture del progetto architettonico / difesa costiera / diritto amministrativo edilizia e urbanistica / dissesto idrogeologico / estimo ambientale / geofisica / geologia / gestione del territorio / habitat urbano / ingegneria ambientale / ingegnerizzazione del progetto architettonico / innovazione tecnologica / luoghi della ricerca scientifica / mobilità urbana / modi del paesaggio / pianificazione dell’emergenza da rischio vulcanico / pianificazione territoriale / progettazione integrata / restauro del territorio / reti infrastrutturali / rigenerazione urbana / risorse ed energie rinnovabili / shipbreaking / strumenti innovativi per la mitigazione del rischio idrogeologico / studi di settore e report / sviluppo sostenibile / tecnologia dell’architettura / teorie sul rischio sismico / urbanistica / vulcanologia.