La rivista Sezione aurea: cultura, arte, ricerca afferma la centralità della ricerca e dell’informazione scientifica per il progresso della società e per creare una cultura diffusa del sapere. La trasversalità delle competenze costituisce l’imprescindibile impianto metodologico di questo innovativo strumento di riflessione che esperimenta la propria impostazione articolata in una mappa concettuale priva di dogmatismi, concepita come luogo di dibattito culturale polifonico, con il rigore scientifico e l’autorevolezza dei contributi dedicati alle Discipline umanistiche storiche, filosofiche, artistiche, agli ambiti disciplinari delle scienze dell’educazione e dei processi formativi, e agli ambiti delle scienze sociali.

 

Dando opportunità e voce agli studi di accademici, di scienziati e di specialisti, la rivista intende promuovere la ricerca scientifica e sviluppare il dialogo fra competenze diverse in senso multidisciplinare, nella consapevolezza degli intrecci reciproci che sono necessari per conferire senso a ogni nuova interpretazione e a ogni nuovo intervento. Il progetto editoriale persegue la diffusione delle idee, delle conoscenze e dei risultati delle ricerche accademiche, sostenendo la divulgazione di un patrimonio culturale non soltanto di ispirazione umanistica erudita ma anche di interesse scientifico e politecnico, nella considerazione del fatto che le componenti di premeditazione e di artificio (téchne) sono comunque fondamento per ogni intenzionalità espressiva e per ogni creazione poietica, essendo Natura e Arte «un Dio bifronte».

 

Al fine di favorire, e documentare, il più ampio confronto sulle tesi emergenti dalla densità dei contributi, le pagine della rivista Sezione aurea: cultura, arte, ricerca non pubblicano soltanto una serie di articoli – su invito – particolarmente cospicua sia per i contenuti e sia per gli apparati posti a corredo (critici, bibliografici, emerografici, iconografici), ma presentano anche lezioni accademiche riferite ai domini culturali e professionali più sotto precisati, propongono recensioni di libri sviluppate in versione estesa, saggi, estratti di studi e ricerche scientifiche condotte con intransigente attenzione agli aspetti metodologici delle differenti Discipline. Inoltre, tutti gli scritti sono sempre corredati da numerose immagini a colori e da un breve profilo biografico per ogni Autore. Con il fascicolo n. 5/2016 il nostro periodico completa e conclude il proprio ciclo di pubblicazioni.

 

Le trattazioni svolte concernono le seguenti aree tematiche: antropologia culturale / antropologia lombrosiana / archeologia degli assetti viari / art nouveau / arte grandi eventi espositivi / attivismo pedagogico / barocco tirolese / critica letteraria / cultura tecnologica e filosofia aristotelica / didattica e percorsi formativi innovativi / estetica e filosofia dell’arte / estetica e teorie delle arti / estetica segantiniana / filosofia comparata / filosofia del linguaggio / glass design / letture filosofiche / nuove tendenze per la formazione artistica / orientalistica / pedagogia sperimentale partecipativa / percorsi museali e luoghi della ricerca scientifica / prodromi della concezione geografica / prodromi della concezione pedagogica / proto-urbanistica / rappresentazioni sceniche nella pittura rinascimentale / ricerca e didattica / scienze dell’educazione / semiotica dei linguaggi intermediali / semiotica del linguaggio musicale / semiotica del paesaggio / semiotica dello spazio scenico / semiotica e caos / simbolismo e scultura novecentista / storia della Istituzione universitaria "L’Orientale" di Napoli / storia della medicina: fisiologia scientifica ed emancipazionismo femminile / vedutismo pittorico ottocentesco.